Dopo due mesi di vacanze “vecchia maniera”, tra mare al mattino presto e montagna nel cuore di agosto, arriva settembre, silenzioso e tiepido come piace a me. L’aria più frizzante, la bici che non deve fare lo slalom tra troppa gente, la felpa tirata fuori dal precedente cambio-armadio e Rimini che brilla di un colore suo eccezionale. A settembre, sai di sicuro che non dovrai fare molto per godertela appieno. Non dovrai riempire le serate di uscite e i pomeriggi di mare estremo: in questo mese sai perfettamente che il meglio lo trovi standotene in spiaggia fino all’ora del tramonto (sempre con la solita felpa) mentre i bimbi ancora non sono stanchi dell’ultimo castello o del nascondino dietro là cabine. L’acqua salata si porta dietro il calore di tutta la stagione ma la brezza fa subito avvertire i brividi.

 

La bici resta parcheggiata poco distante e sai che il tratto che ti riporterà a casa o in albergo è il meglio che si possa chiedere. Perché in fondo sei qui per questo: per goderti scampoli di giornate normali un po’ eccezionali. Così Rimini dalla movida di agosto passa alla siesta di settembre, magari seduti lungo il porto canale a mangiare un gelato.

Ma altra location da urlo, meno marina, è il suo centro storico (borgo San Giuliano compreso). Si tratta di una parte di città che in estate passa in secondo piano, lasciando il posto esclusivamente alla vita a “da mare”. Di fatto qui c’è la realtà più vera, di un passato che è un peccato lasciarsi scappar via. Per i bimbi parchetti a volontà, un Centro per le famiglie sempre aperto dove appoggiarsi in caso di allattamento o cambio pannolini, gelaterie e bar per fare una pausa. Ovviamente un salto al borgo San Giuliano è d’obbligo: si tratta di un giro breve tra murales e vicoli dove fermarsi a mangiare un buon piatto di pesce o una piadina vista ponte Tiberio. Serve altro?

Io aspetto con ansia questo mese e lo vivo prettamente qui, a Rimini. Sarebbe un peccato perderselo per andare altrove, soprattutto con i bimbi. Se anche voi siete della stessa idea e volete provare l’ebrezza settembrina riminese, sono tantissime le idee per un soggiorno in questa città, soprattutto a misura di famiglia. Se può esservi d’aiuto ecco un riferimento www.info-alberghi.com/hotel-bambini/rimini-hotel-bambini.php

 

 

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici