Adoro il turismo slow, quello dei tempi lenti (a volte anche morti), quello che fa uscire il meglio di noi proprio perché non ci sono costrizioni e soprattutto non c’è fretta. Il tempo è nostro e in questi momenti possiamo riappropriarcene davvero. E poi ci sono posti che questo tempo te lo fanno ritrovare, di fronte a un tramonto, seduti a sorseggiare una spremuta tra cespugli di rose, passeggiando a cavallo o semplicemente a piedi, in campi in cui l’occhio si perde e si riposa.

 

Le vacanze per me sono questo. E con un bimbo lo sono diventate ancora di più: senza frenesia, senza troppa gente, senza ansie da prestazione. Dunque viva gli agriturismi e coloro che trasformano l’agriturismo in oasi di pace. Oggi vi racconto di Borgo Giorgione, a due passi dal lago Trasimeno, vicino Orvieto, nel cuore dell’Umbria più vera. Punto strategico tra natura incontaminata e paesaggi incantevoli. Abbandonate l’auto, lasciate per qualche giorno il cellulare. L’unica a parlarvi sarà la natura. Ad accogliervi i due proprietari che dell’ospitalità sincera ne hanno fatto il loro fiore all’occhiello.

Borgo Giorgione è un agriturismo relais in Umbria, un piccolo borgo ed albergo diffuso dove tre strutture, antichi casali ristrutturati, propongono diverse soluzioni all inclusive di appartamenti. E poi una piscina funzionale da maggio a settembre in cui tuffarsi durante le giornate in cui campi di grano si accendono. Inutile dirvi che qui i bimbi sono i benvenuti e forse quelli che, senza troppi pensieri e affanni, se la godranno di più.

Melograno, Girasole, Ulivo e Grano i quattro appartamenti nei quali soggiornarne. Ognuno con una proprio stile e le proprie caratteristiche, ma tutti garantiscono entrata indipendente, comfort e privacy al 100%.

Per quelli piccoli piccoli la direzione offre un baby kit, ovvero tutto l’occorrente di cui una mamma può avere bisogno: fasciatoio, lettino, scaldabiberon e quant’altro. Dunque, mamme non fatevi prendere dall’ansia, non sarete fuori dal mondo.

 

Per più grandicelli, invece le attività sono infinite. Oltre potersi rotolare sui campi (molto divertente) l’agriturismo offre passeggiate a cavallo, in bici o in quad. Dunque vietato chiedere “E oggi che si fa?”.

 

Se siete dei tipi da tour enogastronomici, qui avete trovato la vostra America. Che sia olio, formaggio o vino c’è solo da scegliere, perché questa zona non offre solo paesaggi naturali incantati, ma anche una culla di odori e sapori che difficilmente troverete altrove. In questo senso i proprietari sapranno darvi una grande mano per organizzare tour e diventare dei tester.

La natura di questo resort non è solo quella dell’accoglienza turistica, ma anche quella di proporre corsi all’aria aperta aperti a tutti, ospiti e non. Non è difficile imbattersi in workshop di fotografia o laboratori nei campi che insegnano ai bimbi come fare un orto o come trattare le rose. Se siete curiosi ecco alcuni dei corsi in programma: www.borgogiorgione.com/it/casali-vacanze-umbria.php

Durante la bella stagione, quando le giornate si fanno calde, l’agriturismo è dotato di una piscina dove refrigerarsi: 15×6 metri con un metro e mezzo massimo di profondità, insomma i bimbi possono sguazzare senza problemi e i genitori dormicchiare sugli sdraio.


Per saperne di più sulle ultime offerte last minute ecco un link interessante www.borgogiorgione.com/it/offerte-umbria.php

in collaborazione con Borgo Giorgione

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici