Pasqua è alle porte. È così. Inutile girarci intorno. Manca poco più di un mese e mentre mettiamo via l’albero di Natale (ultimi addobbi compresi) e continuiamo a festeggiare Carnevale imperterriti (almeno da noi è così), le uova di Pasqua fanno capolino al supermercato. E ogni anno è la solita domanda: “Ma non sarà troppo presto?”. Che sia o non lo sia ho deciso di scrivere questo post dedicato alla mia città, Rimini, durante la Pasqua, ovvero in primavera. Dove e come spendere del tempo con i propri figli, una volta che siete da queste parti?

 

Mare, mare, mare. È sempre la scelta migliore. Almeno per come la vedo io. Una paletta e un secchiello e la felicità dei bimbi è a portata di mano. Ampi spazi, sole (se c’è) e una scorta di iodio.  In questo periodo le manifestazioni on the beach sono all’ordine del giorno. Se siete degli amanti dello sport alternativo segnatevi il rinomato Paganello, alla sua 28esima edizione: professionisti del frisbee in azione, pronti a sfidarsi in numerosi match sulla sabbia. Non solo. Per la prima volta si terrà l’evento Pasqua a Mare, una grande mostra mercato in programma per tre giorni in zona Marina Centro.

 

I Parchi della Riviera. Ve li consiglio e sconsiglio allo stesso tempo. Ovvero sono una validissima alternativa per il divertimento dei più piccoli o nelle giornate di pioggia. Ma state sicuri che troverete il pienone. Se volete restare all’aperto la scelta ricade su Italia in Miniatura, il parco giochi di Fiabilandia a Miramare, Oltremare di Riccione dedicato al mondo del mare e non solo. Interessante anche l’acquario di Cattolica, con un ampio giardino esterno in cui fare pic-nic e prendere il sole.

Bike tour. Noleggiare una bici a Rimini è la cosa migliore che potrete fare con i vostri piccoli. Ho scritto in milioni di post sull’argomento, di come sia comodo e sicuro pedalare in questa città. Di piste ciclabili ne abbiamo tante e l’indecisione è solo quella di capire dove andare. Di fatto potrete raggiungere tutto in poco tempo, dal mare al centro e viceversa. I bimbi si divertiranno trovando nel tragitto tante tappe in cui sostare.

 

Dintorni e altro. Se avete l’auto, Rimini offre un’ottima periferia, se così vogliamo chiamarla. A poco meno di un quarto d’ora si raggiunge Santarcangelo di Romagna, deliziosa cittadina dal cuore rustico e ricco di storia: vale una mattinata con i bimbi, tra viuzze, fontane colorate e un immenso parco verde in cui farli sgambare. Risalendo l’entroterra non dimenticate Torriana e il suo castello di Montebello, avvolto dal mistero del fantasma di Azzurrina. Come lo è anche il castello di San Leo ma in nome di un altro personaggio noto, Cagliostro.

Scampagnata pasquale. Adoro i pic-nic, dunque se li amate come me e volete replicarli in chiave riminese ecco i parchi, tutti raggiungibili in bici o in macchina, su cui fare affidamento per la pasquetta o un pomeriggio diverso: leggi QUI.

 

Info utili per chi vuole trascorrere la Pasqua a Rimini:
Per cercare un’hotel a Rimini: www.info-alberghi.com/pasqua-rimini/pasqua.php
Per informazioni su cosa fare e vedere: www.riviera.rimini.it
Dove mangiare: www.retroborgo.it

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici