Mustel-cold-cream

Non so da voi ma qui a Rimini è arrivato il gelo artico. Freddo, freddo, freddo. È l’unica parola che riesco a dire e pensare appena messo il naso fuori della porta. Ma questo non mi impedisce di prendere la bici. Si tratta solo di avere l’equipaggiamento giusto e la protezione adatta per il viso. Infatti, ho rubacchiato dal beatycase di mio figlio treenne e mezzo la sua crema viso. Super formidabile per bimbi, ma anche per mamme in bici in pedalata già alle otto di mattina. E non mi lamento. No, no. C’è un che di “quiete” nel pedalare di mattina presto mentre tutto tace e il freddo si poggia solo sul tuo viso, ancora assonnato e accaldato dal letto. Mi piace l’impatto sulla pelle, mi piace quella sensazione di libertà invernale quando sembra, invece, che non ci sia alternativa all’auto. L’alternativa esiste, basta saperla accogliere: la bici. Proteggere la pelle è la via più sicura per usare le magnifiche due ruote. Io ho scelto la Cold Cream di Mustela, per pelli secche. Un’idratazione fantastica e una barriera super efficace contro vento, nebbia e temperature basse. No, non mi hanno pagato. Purtroppo ancora no. L’ho semplicemente comprata in farmacia e il suo costo è abbordabile: 6,50 euro. L’ho provata per caso e me ne sono innamorata. Per questo non manca mai nella mia borsa di mamma in bici.

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici