Basta poco per ridare luce e personalità e avere la sensazione di vivere in un ambiente più nostro. Ma sarebbe meglio scrivere basterebbe poco. Eh sì, perché se è vero che io smonto, rimonto, disfo e butto tutto nello stesso momento. C’è chi rema contro: marito ” così non mi piace”; figlio uno “così non mi convince”; figlio due ancora non pervenuto, ma per poco.

Così io sono quella che faccio, che dico quanto mi piace e quanto sono stata brava e poi “mai una gioia”. Siccome siamo ancora nel pieno dell’inverno e le grandi manovre sono rimandate, in casa mi sono accontentata di appendere qualche stampa. Nessuna idea in particolare se non quella di lasciare la casa piuttosto minimal ma non fredda. Il che vuol dire tanto spazio, pochi oggetti da spolverare (a dire il vero nessuno) e pareti bianche. Ed è proprio sulle pareti bianche che in me vice il motto “more is less”. Meno disturba le mie pareti e più sono felice. Con gli anni e il tempo, però ho dovuto trovare un compromesso e forse anche io sono cambiata… apprezzo angoli più o meno decorati, spazi caratterizzati in maniera più forte, così da preferire da un po’ le stampe da incorniciare. Ciò che vi mostro è molto di più di quello che avrei mai immaginato di fare. Ora nella mia cucina si può ballare e in camera da letto c’è una finestra e il profumo di fiori rosa antico. E comunque è così: più si diventa grandi e più si ha il coraggio di cambiare e non dispiacersi. Grazie a Desenio e al suo prezioso contribuito, ho avuto l’impulso di dare una svolta, di uscire la mia comfort zone e sperimentare. Nel suo maxi magazzino online di stampe la scelta è stata imbarazzate: quale sta meglio in casa? Il risultato giudicatelo voi.

 

[in collaborazione con Desenio]

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici