Morgia-pietravalle

Il mare da qui non si vede. Ci vuole quasi un’ora per raggiungerlo e chi ci abita ha imparato ad apprezzare questa terra difficile da praticare tutti i giorni: strada strette e tortuose, a volte malmesse. Così le montagna, quella meno romantica ma più aspra, insegna ad avere pazienza, ad andare piano e lontano, a fermarsi quando le condizioni non lo permettono. Il Molise, quello più vero, è anche questo. E se il mare qui non lo vedi con le sue onde, lo vedi con i suoi fossili, rimasti imprigionati in rocce imponenti sparse qua e là per la regione, memori di quel mare di milioni e milioni di anni fa. Di cosa sto parlando?
Proprio qui, esiste il Parco delle Morge, formato da enormi conformazioni rocciose che spuntano dal terreno, contrastando le vallate e, proprio per la loro imponenza, vengono definite morge. Esse risalgono al cenozoico, era geologica in cui avvenne la formazione delle più importanti catene montuose.

Morge-molise image

Si tratta di visite brevi che vi prenderanno mezza giornata o poco più, ma ne varrà di certo la pena. Noi questa volta abbiamo deciso di passare una mattinata alla Morgia di Pietravalle, nel comune di Salcito, a pochi chilometri da Trivento, in pieno campagna. L’unico modo per arrivarci è l’auto, non c’è altra soluzione. L’ingresso a questa morgia è lo stesso dell’agriturismo La Morgia del Brigante (da provare assolutamente il menù della casa): basta lasciare il nominativo alla reception e prendere il sentiero immerso nella natura. In cinque minuti arriverete diretti alla piccola Matera del Molise e qui i bimbi si divertiranno davvero tanto, tra buchi e gallerie scavate per diversi metri. Il treenne era davvero in fibrillazione, perché sembrava davvero di essere in tante piccole casette, scavate nella roccia calcarea. Difficile da credere ma tra il Medioevo e fine dell’800 questo luogo era davvero abitata. Per chi ci abita è semplicemente la Morgia dei Briganti, che qui per anni si nascosero, per sfuggire alla vita in società. Oggi è bello immaginare come vivessero e vedere come la natura si riprenda i suoi spazi, con querce e faggi circostanti.

Morge image image

Il Parco delle Morge. I comuni coinvolti sono quelli di Pietracupa, Salcito, Limosano, Trivento, Sant’Angelo Limosano, San Biase, Montefalcone del Sannio, Roccavivara, Oratino e Castropignano. All’interno del Parco sono tanti gli eventi che vengono organizzati e le attività alle quali è possibile prendere parte: dall’arrampicata al trekking in mountain bike, dal parapendio alle escursioni.

Info Pratiche. Per saperne più visitate il sito www.ilparcodellemorge.it
Si organizzano, soprattutto in estate, tour guidati in autobus alla scoperta del Parco delle Morge, mirati alle famiglie e ai più piccini. L’accesso alle singole Morge è gratuito.

campagna-molise

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici