image
Come scegliere la propria cargo bike? Conoscendola, prima di tutto. Sì, perché solo così saprete veramente se la cargo fa per voi e per l’uso che ne dovete fare. Così ho pensato di chiedere ai diretti interessati, ai rivenditori Manolo Cargo Bike di Rimini, di chiarirci, in maniera tecnica, vantaggi e svantaggi di una cargo, rispetto a quelli di una bici normale. Così, Stefano Sesta, conoscitore del mezzo e felice possessore di cargo bike, ci delucida le idee.

“Le cargo bike sono biciclette caratterizzate da un grande contenitore anteriore dove si possono fare sedere bambini e adulti e/o caricare la spese, oggetti di qualsiasi genere proprio come se fosse una macchina a pedali.

Questo è l’ottica cui va interpretata una cargo bike “una macchina a pedali” da usare tutto l’anno in qualsiasi condizione, le coperture impermeabili infatti garantiscono di far rimanere asciutti i nostri figli e le cose che trasporteremo, chi pedala basta che si attrezzi con pantaloni cerati e di un poncho in modo tale da non bagnarsi.

Le due categorie di cargo sono a 3 ruote e a 2 ruote: la 3 ruote è sicuramente la più stabile e quella con la maggior capacità di carico senza correre il pericolo, sopratutto da fermi, di sbilanciarsi di lato e cadere. La nota negativa è che è più lenta nelle sterzate e meno agile e veloce rispetto al modello a 2 ruote. I modelli più sofisticati e tecnologici però hanno le due ruote anteriori sterzanti, lasciando il cassone completamente fermo in linea con il telaio della bici permettendo di sterzare con un raggio molto inferiore e di essere molto più agili rispetto ai modelli dove per sterzare bisogna spostare tutto il blocco anteriore che fa perno con il telaio proprio sotto al cassone.

image

La cargo bike a due ruote invece ha posizionate le ruote come una bici tradizionale, semplicemente quella anteriore e davanti al cassone quindi la bici è molto lunga. Come si anticipava prima è sicuramente la tipologia più veloce e agile, infatti sembra di guidare una bici tradizionale, questo aiuta molto nel traffico caotico o se si è dei ciclisti esperti che si muovono rapidamente sulle strade. Il lato negativo è quello di poter caricare meno bambini: quelle a 3 ruote possono portare fino a 4 bambini assicurati, ognuno con la propria cintura di sicurezza e di essere più instabile, sopratutto da fermi e nelle partenza. Ma una volta presa la confidenza non ci saranno particolari problemi.

image

Concludendo, se siete dei pedalatori abituali e usate la bici spesso, per recarvi al lavoro mettendo le vostre cose in sicurezza nel cassone, per portare i figli a scuola e fare la spesa, quella che fa per voi è sicuramente quella a due ruote. Mentre se la cargo la userete più per pedalate tranquille, per andare al parco o al mare con i figli, per fare la spesa ecc… , ma facendo non troppi km di corsa la bici per voi è quella a 3 ruote.

La cosa migliore, in ogni caso, è provarle entrambe e vedere quale delle due ci ispira di più, perché una volta provata non la vorrete più lasciare sia voi che i vostri figli”.

Buona pedalata a tutti!

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici