La Riviera di Rimini in agosto o la si ama o la si odia. Da anni l’ho un po’ trascurata, soprattutto in agosto, quando, almeno per me è difficile apprezzarla: tutto troppo di tutto. Così da un centro storico che ormai mi ha adottata viaggio verso l’entroterra, soprattutto in bici, percorrendo una delle più belle e rilassanti piste ciclabili che abbiamo in zona e a misura di famiglia.

Il bello di questo itinerario che parte precisamente dal parco Marecchia, vicino il ponte di Tiberio, è la possibilità di numerose divinazioni durante la pedalata per fermarsi nei vari borghi come la Madonna di Saiano, Verucchio, San Leo, Montebello, Torriana. E’ un percorso che in realtà non si esaurirebbe mai, né in lunghezza, né in larghezza. Ed il bello è provarne sempre uno nuovo.

 

La parte che amo e mi riesce meglio fare, per tempo ed esercizio, è quella che dura circa 20 chilometri, seguendo tutto il percorso fluviale, tra campagne coltivate e non, rocce che a tratti fanno ricordare i Canyon. Fermarsi per foto e break lungo la strada è doveroso. Spesso io mi ingegno (a me piace) nel fare dei pic nic con il piccolo, oppure arrivati a Villa Verucchio non avrete che l’imbarazzo della scelta tra ristoranti tipici.

 

CONSIGLI: la strada è di ghiaia quindi la mountain bike è d’obbligo. In estate bottiglietta d’acqua e copricapo sono fondamentali. E’ consigliabile l’orario più bello ovvero quello dalle 16 in poi.

 

Pic by Riviera di Rimini

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici