image

Alzi la mano chi da bimbo non ha avuto la bicicletta. Anche se abitate in montagna qualcuno vi avrà regalato una biciclettina, per giocarci in giardino, per imparare a stare in equilibrio e lentamente staccarsi da mamma e babbo. Ma la passione per la bici, come qualsiasi altra, va coltivata… Come?

Creare aspettative positive nell’avere la prima bicicletta
Di solito i bimbi sono entusiasti nell’avere la loro prima bici: piano piano imparano a mettere i piedi sul pedale, a spingere, a lasciarsi andare fino a pedalare per davvero. I genitori sono fondamentali nelle prime fasi dell’insicurezza.

Fornire accessori per la sicurezza
Fondamentale il caschetto e se vogliamo il para ginocchia. Per noi genitori dovrebbero indossare un’armatura e lo stesso non staremmo tranquilli, quindi accontentiamoci del caschetto omologato e delle ginocchiere e mettiamo in conto qualche sana caduta. Chi non la ricorda?

Ricordare che pedalare è un gioco
Una volta acquisite le abilità, pedalare è divertentissimo… e quando sei bambino lo è ancora di più. Le rincorse, le gare, le uscite senza meta.

Promuovere una sana attività all’aperto
Imparare a pedalare su due ruote vuol dire uscire all’aperto, respirare aria e muoversi senza regole ne comandi. E poi è un’attività che si può fare insieme a tutta la famiglia. Per insegnare ad andare in bici in maniera disinvolta noi genitori dobbiamo avere pazienza e fiducia.

Promuovere i tanti benefici del pedalare.                                                      Si presta benissimo alla sostituzione di qualsiasi sport se il bimbo è piu pigro, aumenta la forza e sviluppa i riflessi, migliora la postura e la coordinazione di movimento, rafforza le ossa, diminuisce la tendenza all’obesità, sviluppa l’equilibrio e il self-control.

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici