Verona è una città piuttosto vivace e soprattutto nel periodo natalizio è ricca di appuntamenti interessanti. Per la seconda volta in trasferta nel nido d’amore di Romeo e Giulietta, abbiamo pensato bene di trascorrere un fine settimana, alternando il bello di passeggiare in pieno clima natalizio e al fascino di visitarla per qualche ora in bici, scoprendo posti insoliti.

DOVE DORMIRE. Con il bimbo abbiamo optato per il Grand Hotel Des Artes lungo Corso Porta Nuova, il viale dal quale si raggiunge direttamente l’Arena.  Si trova in una posizione strategica, in quanto una volta parcheggiata la macchina, potete muovervi comodamente a piedi. Le stanze, nuove dal punto di vista del design, offrono dei letti molto comodi e una gentile signorina verso le 18 offre ai clienti i gustosi cioccolatini di Romeo e Giulietta. Sapendo che fosse in arrivo un bimbo, la direzione ci ha fatto trovare un album da disegno, colori, pongo e bolle di sapone. Se questa non è accoglienza baby friendly… . Se siete degli amanti della colazione come me qui avrete da perdere la testa visto che la varietà è davvero molta.

DOVE ANDARE. Nel periodo natalizio Verona si arricchisce di alberi di Natali e tante zone dedicate ai mercatini della tradizione nordica. Addirittura in piazza dei Signori c’è un’ampia area con i mercatini proveniente proprio da Bolzano. Qui, forse proprio perché siamo nel Nord Italia, il clima natalizio in sente in particolari modo. Noi abbiamo spaziato nel cuore della città tra le bancarelle di piazza delle Erbe, sul Ponte Castelvecchio e Ponte Pietra. Un modo alternativo per visitare il centro storico e non far annoiare il più piccolo. Nel tratto del Lungarno S. Giorgio troverete una giostra a forma di albero di Natale e potrete salire all’interno delle palle appese alla giostra. Divertente per i più piccini la funivia di Castel San Pietro che porta in pochi minuti nella parte alta di Verona e da qui il panorama è mozzafiato. Se avete ancora tempo ottimo il giro in trenino che parte da piazza delle Erbe.

Una mezza giornata l’abbiamo poi dedicata a una pedalata in cargobike alla scoperta di zone a noi meno note, come il Lungadige e il quartiere di San Zeno con la sua particolare chiesa in stile romanico. La nostra pedalata l’abbiamo organizzata con Simonetta Bike Tours, direttamente da www.musement.com. un portale che offre le attrazione di tutte le città italiane e non. E’ stata una scelta azzeccata, non solo perché a noi piace pedalare, ma anche il bimbo si è divertito. Dunque, consigliatissima!

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici