Ryanair è perfetta se siete giovani, spensierati e senza vincoli di nessun tipo. Se non siete nessuna di queste cose potete cercare voi di renderla perfetta, o quasi, ad uso e consumo delle vostre esigenze. Questo post nasce dopo diversi voli ryanair bologna-cagliari con un bimbo di due anni e mezzo. Dopo i primi voli con vere e proprie compagnie di linea (posti più larghi, snack durante il volo, imbarco gratuito di valigie e passeggino) abbiamo deciso di provare ryanair. Con un bimbo ormai avvezzo alle fase di decollo e atterraggio, tutto il resto si può aggiustare. Così abbiamo deciso di partire, solo bagaglio a mano, uno a testa, abbastanza grande da poterci metter gran parte del necessario di ognuno di noi. Certo, sull’orario c’è poco da fare, si prende quello che passa il convento. Check in online, molto più comodo delle lunghe file per arrivare al bancone e trovare quella simpaticona dell’hostess che a malapena sgancia un sorriso ( io le ho trovate sempre così).
La scelta dei posti. Qui potete valutare due strade: quella di non prenotare i posti e ritrovare la vostra famiglia disseminate lungo tutto l’aereo, oppure prenotare (15 euro a testa) e garantirvi un “tutti insieme appassionatamente”. Se siete veramente astuti e veloci potete prenotare i posti nella prima fila, quella davanti al portellone: potrete stendere le gambe e dare maggior spazio al vostro piccolo. Da qui in poi alla famigliola felice verrà richiesto di acquistare qualsiasi cosa, persino gratta e vinci. Ma su tutto il resto nulla da dire. Si sopravvive benissimo.

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici