bimbi-terme-riccione

La felicità è nelle piccole cose. E l’altro giorno la nostra felicità è stata una piscina riscaldata 34 gradi. Una chicca che io e il mio treenne ci siamo goduti alle Terme di Riccione, trascorrendo lì un pomeriggio molto speciale. Perché a volte, per cambiare aria e sentire dentro la sensazione di essere partiti, basta poco. Qualche chilometro lontano da Rimini, una piscina, qualche inalazione di acqua termale e il gioco è fatto.

Abbiamo colto l’occasione al balzo dei Termercoledì, appuntamenti settimanali estivi destinati ai bimbi dai 4 anni in su per avvicinarli al mondo delle terme giocando. Una storia raccontata nel grande parco, al fresco di enormi pini e dove gira un’aria condizionata naturale, anche quando fa un caldo esagerato.

parco-terme-riccione
L’obiettivo del treenne – e non c’è stato modo di distoglierlo – erano le piscine. Le immaginava già da casa e più l’attesa si è fatta lunga e più le visite al reparto pediatrico inalatorio con tanto inalazioni hanno subito variazioni ( da parte nostra ) con passeggiate e piccole incursioni nei bagni. Ma sappiate che qui, proprio grazie alle acque termali delle sorgenti, potete affrontare l’inverno senza tapparvi in casa e prevenire disturbi tipici come bronchiti, riniti, faringiti, laringiti e otiti. Perché a pensarci d’estate fa ridere ma d’inverno stare a casa con un bimbo malato è una tortura. Per i bimbi, inoltre, si pone attenzione anche ai piccoli pazienti che necessitano di terapia riabilitativa motoria e neuromotoria.

Riccione-terme-blog-mamma

Poi, finalmente, tutti in piscina a nuotare, avendo a disposizione ben quattro piscine, attrezzi galleggianti di vario tipo e tanti bimbi per compagnia. Dire che un bimbo si diverte più che al Luna Park forse non è vero, ma ci si avvicina molto: tra mini cascate, tuffi, spruzzi, varietà dei percorsi. Noi non volevamo più uscire. Si tratta di bagni in acqua sulfurea-salso-bromoiodica-magnesiaca calda, dai 36 ai 32 gradi. La pelle rinasce, non solo diventa più liscia, ma cambia la sua consistenza. E vi assicuro che dopo tanto mare, ne abbiamo un disperato bisogno. La circolazione si riattiva con un effetto decontratturante sulla muscolatura. Insomma, una goduria per le mamme e un balsamo rilassante per i bimbi. Dopo poco il treenne è collassato nel lettino, più liscio di una pesca e rilassato quel tanto che basta che svegliarlo il giorno dopo.

Termercoledi-riccioneterme

Info pratiche: le terme sono aperte dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12,30 e dalle 15 alle 18. Sabato dalle 8 alle 12,30.
Ingresso giornaliero 35 euro
Ingresso pomeriggio 25 euro
Ingresso bimbi fino a 14 anni 15 euro. Ogni due adulti paganti un bimbo gratis. Per info www.riccioneterme.it

 

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici