Ma quella faccia un po’ così, quell’espressione un po’ così… pressappoco uguale a quella di uno zombie dopo un rave party dall’altra parte del continente. Sì, sì è proprio quella appartenente alla fauna della lunga notte di San Silvestro che potete comodamente incontrare alle sette di mattina, quando voi mamme, comodamente siete state svegliate alle sei dal vostro mostriciattolo pronto ad uscire e a spaccare il mondo. Lui. La vostra faccia da anni assomiglia a quella da rave party, con l’unica differenza che gli altri si sono attaccati al l’alcol e al cibo, voi siete solo il risultato di notti in bianco tra biberon, tette e tiralatte. Ma questa è un’altra cosa. Così la mattina del primo dell’anno fresche come rose ( si perché ormai siete delle habitué delle sei di mattino) siete a passeggio tutte contente mentre il mondo in quel momento sta andando a dormire. Persino al bar, tutte lavate e profumate, vi guardano con aria minacciosa… , mentre loro, nonostante la palpebra stia per cedere da un momento all’altro, vogliono il bombolone. Non ci sono cavoli. È scritto del decalogo del buon Capodanno: dopo cibo, alcol e quant’altro ci vuole il bombolone. Voi rassegnate al vostro cappuccino e al biscottino vegan per il vostro pargolo un po’ li invidiate… mentre loro andranno a dormire voi sarete in servizio tutto il giorno.

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici