Mamme in bici all’ascolto scendete dalla sella e mettetevi a sedere un attimo. Alzi la mano chi in inverno non ha il problema della pella secca in bici? Nonostante una buona dose di crema a fine giornata la mia pelle è asciutta come una prugna, ruvida e propensa a nuove infinite rughe (non quelle di espressione).

 

Ho provato diverse soluzioni, dalle creme meno costose a quelle della farmacia, passando per prodotti naturali e bio. Insomma, alla fine siamo sempre lì: risultati scarsi e mediocri. Così, all’inizio di questo autunno, ho provato senza crederci molto e con un netto risparmio sul portafoglio la crema viso Neutrogena. Ammetto di aver usato questo brand solo per la sua famosa crema mani che praticamente crea una barriera contro il freddo. Tutte le cicliste urbane dovrebbero usarla. Ah, dimentica, premetto che non è un post sponsorizzato, dunque non ci guadagno nulla. Ma ritorniamo alla crema viso: si chiama Hydro Boost ed è un’acqua-gel altamente idratante, una specie di immersione in cui senti che la tua pelle sta assorbendo rivelandosi, con i giorni, più elastica, morbida e protetta in caso di vento e freddo. Ormai è più di un mese che la metto sia di giorno che di sera e a volte, in assenza di altro, l’ho applicata anche al più piccolo. Dunque per me il problema pelle secca si risolve qui.

#nosponsored

 

 

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici