Sono quelli che lasciano biglietti misteriosi a colazione, che si nascondono dietro i cespugli e nelle casine del bosco, che chiamano i bimbi solo se gli adulti sono un po’ lontani. Sono quelli che preparano merende golose a base di prodotti magici e tisane della buonanotte perché i sogni sono una cosa seria. E se i sogni sono una cosa seria sappiate che gli gnomi, qui all’Hotel Da Barba e nel vicino Villaggio degli Gnomi, esistono davvero. Arrivate scettici, ripartite convinti. La verità è che in questo albergo dedicato ai folletti del bosco, i titolari sono i primi a crederci… pur essendo loro tutt’altro che gnomi. Anzi, dei veri spilungoni. La proprietaria Daniela ci accoglie con il sorriso, ma prima parla ai più piccoli… : luci magiche nei corridoi, caramelle che appaiono all’improvviso, piccole sorprese che si materializzano. E loro la guardano incantati. E senza accorgervene, anche voi grandi finirete per credere che gli gnomi esistono davvero!!

L’hotel è un piccolo paradiso nella frazione Polsen, a sei minuti da Asiago, immerso in un bosco incantato in cui poter fare lunghe passeggiate seguendo vari sentieri, tra cui il percorso naturalistico, sportivo e quello dedicato agli gnomi. Noi non potevamo mancare all’appuntamento con il Villaggio dei piccoli uomini, dunque in marcia verso la strada degli gnomi, con tanto di targhe con spiegazioni su flora e fauna e sulle abitudini dei loro residenti: le casine sono abitate davvero e i bimbi possono parlare con gli gnometti tra scambi di caramelle e disegni. E’ un momento tutto per loro… una sorta di Natale anticipato in cui esprimere i propri desideri a tu per tu con qualcuno che li ascolta e li comprende. Intorno, la ricchezza della natura vi stupirà: abeti, pini, querce e prati verdi in cui perdersi. Si tratta di percorsi a misura di famiglia e persino di passeggino. Un consiglio: se non volete caricarvi troppi bagagli in auto, la direzione offre a noleggio passeggini e zaini porta bimbi da mettere in spalla.

Per i più piccoli la magia continua anche nel parco giochi adiacenti l’hotel. Un’area sicura di gonfiabili, reti per saltare, altalene, scivoli e pista per macchinine. I genitori si fermano al bar  o fanno un pic-nic nel prato e i bimbi giocano. C’è qualcosa di più bello? Si tratta di una formula che possono scegliere sia gli ospiti dell’albergo ma anche chi vuole godersela solo per un giorno, pagando l’ingresso al parco.

Io, vi consiglio di rimanere qualche giorno, perché qui sono i dettagli che fanno la differenza, come le merende del pomeriggio o le mini escursioni naturalistiche tra daini o mucche organizzate dalla animatrice Ariel; gli spettacoli di magia e le escursioni a piedi o in bici con l’amico Alvise. Dopo tutto se credete alle favole bisogna lasciarsi trasportare… magari, alla fine del soggiorno, inviando anche una lettere agli gnomi. Attenzione, che rispondono sul serio!

Rimanere qualche giorno vuol dire anche godersi la cena 100% di prodotti del luogo (ordinare il tagliere dei formaggi Pennar) con vista bosco, assaggiare i dolci fatti casa o bere una birra cimbra mentre tramonta il sole. A noi è piaciuto tantissimo l’appuntamento con la tisana della Buonanotte che la gentile Nocciolina (amica misteriosa degli nomi) ci ha fatto trovare nel dopo cena: frutti di bosco e biscottini.

Un capitolo a parte merita il nuovo centro benessere Le Coccole, una chicca di wellness che sorge proprio nell’hotel, un giro di scale e siete arrivati. Nato da poco per dare ai clienti maggiore relax con la convinzione che qui si può davvero staccare la spina: docce emozionali, sauna, bagno turco, idromassaggio e palestra. Il tutto impreziosito dalla vetrata che affaccia sul bosco… da qui potete uscire e godervela appieno stesi su una sdraio. Se poi siete dei tipi più dinamici, l’Altopiano vi darà soddisfazione con decine di sentieri più o meno facili.

Sentieri per famiglie. Partendo dal Prunno potrete scegliere tra diversi sentieri: molto carino quello che porta a Lama la contrada dei Daini dove incontrare daini a cui dare da mangiare qualche carote. Nemmeno le mucche al pascolo mancano. Sempre da Prunno potete godervela nel bosco camminando verso il Golf Club tra una vegetazioni fitta e le gallerie della prima guerra mondiale.

CONSIGLI UTILI: meglio prenotare qualche giorno infrasettimanale perché il fine settimana è davvero molto pieno, soprattutto in estate. Gli gnomi hanno bisogno di tranquillità. Una volta arrivati il parcheggio è gratuito proprio di fronte l’hotel. Al resto penserà la magica Daniela Mosele con la sua grande famiglia… !

Per maggiori info www.dabarba.it/it/

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici