Diciamoci la verità sbaraccare tra gli scatoloni impolverati, aprire l’albero tutto puntiglioso, ritrovare le lucine attorcigliate e fulminate, scoprire palline rotte o alcune scomparse… insomma anche quest’anno è arrivato Natale. Che fare? Rinunciare direttamente? Acquistare un alberello all inclusive dai cinesi? Oppure armarsi di santa pazienza e ornare il nostro tradizionale abete? Quest’anno noi abbiamo deciso di complicarci la vita. In maniera mirata e quotidiana: ornare l’albero con pon pon di lana realizzati direttamente dalla sottoscritta. Lo so, un’idea folle. Ma l’idea tanto folle è così piaciuta al piccoletto che tutti i giorni adesso mi ricorda di fare questi benedetti pon pon. Siamo a quota quaranta ma l’obiettivo, per un albero coperto su più versanti, è arrivare a una settantina. Altrimenti si rischia di fare solo un albero di facciata… . Ormai la macchina si è messa in moto e in fondo in fondo so che mi fa piacere. Che tra tutte le cose noiosette giornaliere che devo fare questa gode di un buon compromesso: divano, tv, bevanda calda, tappeto e coperte della nonna coccolose. Vabbè mi tocca andare, i pon pon aspettano. P.s. Per oggi bici parcheggiata.

image image image image

scarpine bimbo by freshlypicked.com

 

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici