Prima tappa del nostro tour in Valpolicella, l’hotel Valpolicella International, nel cuore più verde, e a maggio lo è ancor di più. L’abbiamo scelto perché, senza conoscere la zona, ci sembrava il più centrale di tutti per raggiungere parchi e borghi. Ed è stato proprio così.

 

Si tratta di un hotel tre stelle molto carino e curato nei dettagli. E sappiamo tutti che i dettagli fanno la differenza: tavoli della colazioni che sono vere e proprie opere d’arte, mini gallerie d’arte che accompagnano l’ospite all’ingresso e lungo i corridoi, piccoli pezzi d’arredo più o meno eccentrici e altrettanto azzeccati. In questa terra di mezzo che accoglie uno strano incrocio di turista (dal tedesco in bici alla mamma on the road come me, fino all’esperto di vini) questo hotel è stato il punto strategico per visitare una campagna fenomenale e i parchi più famosi del Garda. Infatti proprio da qui, se state organizzando un fine settimana alle terme di Verona (Aquardens) ci si arriva in 10 minuti di auto. Lo stesso vale se volete fare un salto alle cascate di Molina o a San Giorgio in Valpolicella, tra i borghi più belli d’Itali, la cui visita vale una vista fantastica dall’alto del lago di Garda.

E poi, oltre alla posizione strategica, l’accoglienza è stata davvero sincera, ed è molto più di un caffè ben fatto. La proprietaria, con tutto il suo staff, ha reso la nostra permanenza un piccolo gioiello, facendoci sentire a casa, in tutto e per tutto. Ovviamente un calice di vino a fine giornata (bianco di Custoza) non ce l’ha tolto nessuno.

 

per maggiori info www.hotelvalpolicella.net/it/

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici