È un luogo speciale e quando fuori piove e fa tanto freddo per noi mamme diventa ancora più speciale. Ogni città dovrebbe averne uno. Non solo perché qui i bimbi si divertono ma è un aiuto non da poco alle tante mamme che si ritrovano ad affrontare i primi tre anni di un bimbo da sole. E quando si è sole con un bimbo attaccato ai polpacci h24 i momenti di sconforto ci sono. I momenti down, quando ti viene da piangere e non sai perché, quando ogni cosa va storta o sei tu a vederla storta, quando il pupo urla e tu vorresti sbattere la testa contro il muro, quando attorno tutti ridono e tu ti senti una mamma sbagliata, quando l’idea di allontanarti dal piccolo diventa l’unico pensiero. Prendere aria è quello che vuoi. Non dico che al centro per le famiglie tutto si risolva, perché non è così, ma per qualche ora si può staccare la spina e parlare con altre mamme che hanno gli stessi medesimi problemi. I bimbi hanno a disposizione un’ampia sala dove giocare liberi e confrontarsi con gli altri. E noi mamme possiamo respirare un pochino, magari facendo quattro chiacchiere con altre neo mamme. Non sapete quanto faccia bene allo spirito. È un toccasana. Vedere dall’altra parte un’altra donna con gli stessi nostri dubbi, paure, insicurezze riporta tutto a una dimensione più reale, più terrena. E ci si fa coraggio. Prima o poi anche questi pargoletti diventeranno grandi…

Libreria bimbi rimini

 

image

 

centro famiglie rimini

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici