Non ditemi che sono la solita lamentosa. Ma qui a Rimini siamo praticamente sepolti dalla nebbia. Fitta, umida, insidiosa, bianca, invadente. Da giorni e giorni non si vede nulla. Impossibile muoversi in bici, se non per suicidarsi o respirare a pieni polmoni aria di smog. Impossibile farsi una passeggiata senza bagnarsi e ritrovarsi inumiditi fino alle mutande. Non piove, questo il motivo. Non piove, questo il ritornello che si sente in tv. E io per via di questo clima sono entrata in depressione meteoropatica ( se esiste qualcosa del genere) : mi alzo ed è buoi. Zero voglia di vestirmi: tanto chi mi vede. La lavatrice è ingolfata: i panni non si asciugano da anni e maledico il giorno in cui non mi sono regalata una bella asciugatrice. Attività fisica sottoterra: ci provo con gli addominali domestici mentre il treenne mi monta sulla pancia. Efficacia garantita. E in questa vita quasi inumana scorrono le feste di Natale: pranzi, cene e ancora pranzi. Finché non arriverà la Befana a salvarci tutti.

Lascia un commento

2017 - Mamma e Bici